• LEISHMANIOSI

  •  
  • Leishmaniosi
  • La leishmaniosi è causata dal parassita Leishmania Infantum trasmesso dalla puntura di piccoli insetti, i flebotomi (pappataci), che in Italia sono generalmente attivi da maggio ad ottobre. Un tempo la malattia era presente solo al centro e sud Italia soprattutto nelle aree litoranee, ma da una decina d’anni sono stati registrati nuovi focolai anche in molte aree del nord Italia. Sicuramente le variazioni climatiche abbinate ad una maggiore movimentazione di persone, cani e merci hanno contribuito all’ampiamento dell’area di diffusione.

    La Leishmania vive all’interno delle cellule del sistema immunitario del cane rendendolo infetto e veicolo della malattia stessa.

    Si tratta di una malattia cronica che comporta danni progressivi al cane ed è quindi necessario individuare i soggetti malati e provvedere con rapidità al loro trattamento. La leishmaniosi è una zoonosi, cioè ne può essere infettato anche l’uomo, pertanto la sua diffusione viene monitorata dal Servizio Sanitario Nazionale.

    Per i cani che vivono nelle aree endemiche e per quelli che in estate si sono recati in zone a rischio è importante eseguire ogni anno un test di controllo presso il medico veterinario così da verificare se l’animale sia stato stato infettato. Basta un unico prelievo di sangue: con il test SNAP® i risultati saranno pronti in soli dieci minuti.

    Causa

    Il flebotomo trasporta il parassita e punge i cani, diffondendo l’infezione.

    Infezione

    silente

    • Abbattimento

    • Sanguinamento dal naso

    • Gonfiore ed estremo dolore alle articolazioni

    • Diminuzione dell’appetito

    • Dimagrimento

    • Alterazione del pelo

    • Alterazioni a carico dell’occhio

    • Crescita anomala delle unghie

    Progressione della malattia

    se non trattata

    Il periodo di incubazione della malattia è molto lungo (può arrivare fino a 7 anni) e comporta danni progressivi di vario genere fino, nei casi più gravi, alla morte.

    Coinfezione

    La Leishmaniosi è una malattia trasmissibile, in alcune particolari circostanze, anche all’uomo. Poichè si tratta di una malattia che colpisce il sistema immunitario del cane, il soggetto debilitato potrebbe essere colpito anche da altre infezioni parassitarie.

    Diagnosi

    Semplice test su sangue: SNAP test Leishmania, esito in soli di 10 minuti. Per ulteriori possibilità diagnostiche, chiedi al tuo veterinario.

    Trattamento

    Terapia specifica e collaterale. Chiedi indicazioni al tuo veterinario

    Prognosi

    La Leishmaniosi è una malattia cronica, non completamente curabile, ma una diagnosi precoce e dei controlli regolari consentono di garantire al cane una buona qualità di vita. La malattia può essere letale nei casi più gravi.

    Vaccinazione

    Non ancora disponibile

    Altre forme di prevenzione

    Utilizzo di prodotti antiparassitari topici e di altro tipo prescritti dal veterinario, specifi contro i flebotomi. Nelle zone endemiche, tenere gli animali in casa di notte.