• PIANTE NOCIVE

  • ARTICOLO PUBBLICATO DA:
  • http://www.difossombrone.it/curadelcaneconleerbe/main28conoscere_piantenocive.htm

    PIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SULL'APPARATO GASTROENTERICO:

    - AZALEA (Famiglia: Ericaceae )

    - BULBI Famiglie: Amaryllidaceae, Iridaceae, Liliaceae)

    - RICINO (Famiglia: Euphorbiaceae)

    - ABRUS PRECATORIUS (Famiglia: Leguminosae)

    - EDERA (Famiglia: Araliaceae)

    - VISCHIO ( Famiglia: Loranthaceae

    - AVV.DA FUNGHI (Famiglia:Amanitaceae)

    - AVV. DA MORELLA (SOLANINA) (Famiglia:Solanaceae)

    - AVV. DA NOCE (Famiglia: Juglandaceae)

    - EUFORBIE (Famiglia: Euphorbiaceae)

    PIANTE TOSSICHE IN GRADO DI CAUSARE MANIFESTAZIONI DI STOMATITE-GLOSSITE:

    PIANTE ORNAMENTALI (Famiglia: Araceae) - nomi comuni:

    - Dieffenbachia

    - Filodendro

    - Monstera

    - Orecchio d'elefante, Alocasia

    - Calla Lily

    - Caladium

    - Skunk Cabbage

    - Calle

    - Malanga

    PIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SUL SISTEMA NERVOSO

    - ORTICA (Famiglia: Urticaceae)

    - TABACCO (Famiglia: Solanaceae)

    - TASSO (Famiglia: Taxaceae)

    PIANTE TOSSICHE CHE AGISCONO SUL SANGUE E SULLA CIRCOLAZIONE

    AVVELENAMENTI DA GLUCOSIDI CARDIOATTIVI

    - OLEANDRO (Famiglia: Apocynaceae)

    - OLEANDRO GIALLO (Famiglia: Apocynaceae)

    - MUGHETTO (Famiglia: Liliaceae)

    - DIGITALE (Famiglia: scrophulariaceae)

    AVVELENAMENTI DA CIANURI (Famiglia: Rosaceae)

    Nomi comuni:

    - AMARENA

    - CILIEGIO

    - ALBICOCCO

    - MANDORLO

    - MELO

    AVVELENAMENTI DA PIANTE CONTENENTI SOSTANZE STUPEFACENTI

    - MARIJUANA (Famiglia: Cannabinaceae)

    - STRAMONIO (Famiglia: Solanaceae)

    ALTRI ALLUCINOGENI

    (Famiglia: Cactaceae - Peyote,Mescal,Cactus)

    (Famiglia: Convolvulaceae - Epomoea violacea, Ipomoea violacea alba)

    (Famiglia: Myristicaceae - Noce moscata)

    (Famiglia: Apocynaceae - Pervinca)

    (Famiglia: Agariceae - Funghi)

    PIANTE CHE PROVOCANO LESIONI DI NATURA MECCANICA

    ARISTE DI GRAMINACEE (Famiglia: Graminae)

    nomi comuni:

    - Coda di volpe

    - Orzo selvatico

    - Needle and Thread Grass

    - Three-awned Grass

    - Cheat Grass, June Grass

    - Forasacco

    (Famiglia: Labiatae - nome comune: Marrubio)

    (Famiglia: Zygophyllaceae - nome comune: Fillaree o Beggar Tick)

    (Famiglia: Leguminosae - nome comune: Erba medica)

    (Famiglia: Graminae - nome comune: Sandbur)

    (Famiglia: Compositae - nome comune: Cockleburs)

    (Famiglia: Zygophyllaceae - nome comune: Puncture Vine o Goat Weed)

    (Famiglia: Compositae - nome comune: Burdock)

    (Famiglia: Cactaceae - nome comune: Cactus)

    PIANTE NON VELENOSE DI INTERESSE VETERINARIO

    - ERBA GATTA (Famiglia: Labiatae)

    - ERBA DEL CANADA ED ALTRE PIANTE DEL GENERE RHUS (Famiglia: Anacardiaceae)

    Passiamo ora all'elenco delle piante velenose:

    PIANTE VELENOSE :

    - ACONITO - Principio tossico: Aconitina e altri alcaloidi analoghi. La parte velenosa dell'Aconitum spp. e l'intera pianta ma soprattutto foglie e radici. Può dare infiammazione della mucosa buccale, vomito, intensa salivazione, alterazione della vista, debolezza, movimento incordinato delle zampe. In caso di assunzione bisogna indurre il vomito e correre dal veterinario per la lavanda gastrica e terapia di sostegno.

    - AGLIO - Principio tossico: N-propil solfuro, dimetilsolfuro e solfuro di allile. Le parti velenosa dell' Allium spp. sono i bulbi, germogli, fiori e gambi.

    Può dare vomito, diarrea, debolezza, anemia. Si cerca d'indurre il vomito e si corre dal veterinario.

    - AGRIFOGLIO - Principio tossico: Saponine. La parte velenosa dell'Ilex spp. sono i frutti. Può dare vomito e diarrea, correre dal veterinario.

    - ALBICOCCA - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici (amigdalina), per idrolisi liberano ac. cianidrico. Le parti velenose della Prunus armeniaca sono i semi all'interno del nocciolo; può dare vomito, dolori addominali, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza, coma. Cercare di far vomitare l'animale e correre dal veterinario.

    - ALLORO DI MONTAGNA - Principio tossico: Grayanotossine ( andromedotossine ) Le parti velenose della Kalmia spp. sono le foglie e il nettare; può dare infiammazione della mucosa buccale, salivazione eccessiva, vomito, diarrea, debolezza, disturbi della vista, convulsioni e coma. Anche qui fare vomitare il cane e correre dal veterinario per la lavanda gastrica e terapia di sostegno.

    - ALOE - Principio tossico: Barbaloina (un glucoside antrachinonico) La parte velenosa dell'Aloe spp. e la linfa può dare diarrea. Indurre il vomito e veloci dal veterinario.

    - AZALEA - Principio tossico: Grayanotossine (andromedotossine).

    Le parti velenose del Rhododendron spp. sono le foglie e il miele ricavato dal nettare dei fiori. Può dare stomatite, vomito, diarrea, debolezza, deficit della vista, convulsioni e coma. Il vomito è d'obbligo, ed il veterinario anche.

    - CALLA LILY - Principio tossico: Ossalato di calcio, rafidi e una proteina non identificata. La parte velenosa della Zantedeschia aethiopica spp. sono le foglie. Può dare irritazione della bocca, della cute e delle mucose apparenti, inoltre dermatiti da irritazione. Si consiglia il lavaggio della pelle, degli occhi o del cavo orale con liquidi freddi o emollienti.

    - CAMPANULA - Principio tossico: Atropina, iosciamina e ioscina (scopolamina) (alcaloidi). Le parti velenose della Datura arborea sono le foglie e i semi. Può dare disturbi della vista, delirio e convulsioni. Il trattamento sintomatico lasciatelo fare al veterinario.

    - CILIEGIA - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici (amigadalina) per idrolisi liberano ac. cianidrico. La parte velenosa del Prunus spp. sono i semi contenuti nel nocciolo. Può dare vomito, dolori addominali, letargia, cianosi, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza, coma. Provare ad indurre il vomito e solita corsa dal veterinario.

    - CIPOLLA - Principio tossico: N-propil solfuro, dimetilsolfuro e disolfuro di allile. Le parti velenose dell'Allium spp. sono i bulbi, piccoli bulbi, fiori e steli. Può dare vomito, diarrea, debolezza, anemia e danni epatici. Indovinate?. Il solito vomito e poi la corsa dal veterinario.

    - CRISANTEMO - Principio tossico: Lattoni sesquiterpenici presenti in tutte le parti della pianta, polline. La parte velenosa del Chrysanthemun spp. è la linfa. Può dare dermatite da contatto, eritema, orticaria, prurito, formazione di croste e desquamazione cutanea. Cercare di allontanare le parti vegetali irritanti con acqua corrente poi passare dal veterinario per la ricetta.

    - DIFFENBACHIA - Principio tossico: Rafidi di ossalato di calcio e proteina non identificata. La parte velenosa della Diffenbachia spp. sono le foglie. Può dare stomatite e dermatite da irritazione. Lavare bene la cute gli occhi e la cavità orale con acqua.

    - DIGITALE PURPUREA - Principio tossico: Glucoside cardioattivo simile alla digitale. Le parti velenose della Digitalis purpurea sono l'intera pianta, compreso il fumo che sprigiona dalla sua combustione e l'acqua in cui sono stati messi a macerare i fiori. Può dare vomito, dolori addominali, diarrea e aritmie cardiache. Indurre il vomito e volare dal veterinario.

    - DULCAMARA - Principio tossico: Glicoalcaloidi della solanina. La parte velenosa del Solanum spp. sono i frutti immaturi. Può dare vomito e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - EDERA DEL DIAVOLO - Principio tossico: Rafidi di ossalato di calcio e proteina non identificata. La parte velenosa della Epipremnum aureum è l'intera pianta. Può dare stomatite e dermatite da irritazione. Lavaggio di cute , occhi e cavità orale.

    - EDERA INGLESE - Principio tossico: Ederagenina, un glicoside saponinico. Le parti velenose dell' Hedera helix sono i fogliami e i frutti. Determina gastroenterite e l'animale può entrare in coma e morire nel giro di 24-48 ore. Correre dal veterinario!

    - EDERA VELENOSA - Principio tossico: Varie catecolamine insature, a lunga catena, sostituite. La parte velenosa del Toxicodendron radicans, sin. Rhus radicans è l'intera pianta. Determina dermatite allergica da contatto. Rimuovere immediatamente il composto irritante con acqua corrente e andare dal veterinario.

    - EUFORBIA - Principio tossico: Istamina, acetelcolina, serotonina, ac. formico. Le parti velenose del Cnidoscolus stimulosum sono i peli irritanti presenti su foglie e steli. Può dare abbondante salivazione ( scialorrea ) sfregamento della bocca con le zampe, debolezza muscolare, tremori, vomito e difficoltà respiratorie. Allontanamento del vegetale dal mantello e avvicinamento rapido verso l'ambulatorio del vostro veterinario.

    - FILODENDRO - Principio tossico: Rafidi di ossalato di calcio e una proteina sconosciuta. La parte velenosa del Philodendron spp. sono le foglie. Può dare stomatite e dermatite da irritazione quindi se necessario effettuare il lavaggio della cute, della congiuntiva e del cavo orale.

    - FIORE CARDINALE E FIORE BLU CARDINALE - Principio tossico: Lobelina e altri alcaloidi correlati. La parte velenosa della Lobelia spp. è l'intera pianta. Può determinare vomito, eccitazione, debolezza, movimento incoordinato degli arti, tremori e crisi convulsive. In caso di assunzione cercare di indurre il vomito e portare l'animale dal veterinario.

    - FUNGHI - Principio tossico: Vari. Le specie velenose sono numerose, in particolar modo quelle del genere Amanita. La parte velenosa è l'intero fungo. Può determinare gastroenterite, segni neurologici, allucinazioni, iper eccitabilità, danni epatici, coma. Correre dal veterinario!

    - GELSOMINO ( giallo) - Principio tossico: Gelsemicina e altri alcaloidi correlati. La parte velenosa del Gelsemium sempervirens è l'intera pianta. Può determinare incoordinazione dei movimenti, disturbi della vista, secchezza delle fauci, difficoltà di deglutizione, debolezza muscolare, crisi convulsive, insufficienza respiratoria. Cercare di indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - GIGLIO GLORIOSA E GIGLIO RAMPICANTE - Principio tossico: Colchicina. La parte velenosa della Gloriosa spp. è l'intera pianta. Può determinare stomatite, vomito, dolori addominali, diarrea, insufficienza renale. Cercare di indurre il vomito e via dal veterinario.

    - GIUNCHIGLIA - Principio tossico: Sconosciuto. La parte velenosa del Narcissus pseudonarcissus sono i bulbi. Determina gastroenterite. Portare dal veterinario per l'adeguata cura sintomatica.

    - IDRANGEA - Principio tossico: Glucoside cianogenetico (idrangina). La parte velenosa della Hydrangea macrophylla spp. è il bocciolo del fiore. Determina vomito, dolori addominali, letargia, cianosi, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza e coma. Cercare di indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - IPPOCASTANO - Principio tossico: Miscela di saponine conosciuta come esculina. Le parti velenose dell' Aesculus spp. sono i frutti e i ramoscelli. Può determinare vomito e diarrea. Portare l'animale dal veterinario.

    - IRIS - Principio tossico: Sconosciuto. La parte velenosa dell' Iris spp. sono i bulbi e rizomi. Può determinare vomito, diarrea, dolori addominali, gastroenterite. Portare dal veterinario.

    - LIGUSTRO - Principio tossico: Siringina, nuzenidi, glucosidi secoiridoidi. La parte velenosa del Ligustrum vulgare spp. è l'intera pianta. Può determinare vomito, dolori addominali, diarrea. Cercare di indurre il vomito e andare dal veterinario.

    - LUPINO - Principio tossico: Lupinina e altri alcaloidi correlati. La parte velenosa del Lupinus spp. è l'intera pianta. Determina debolezza muscolare, paralisi, depressione respiratoria, convulsioni. Cercare di indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - MANCINELLA - Principio tossico: Diperteni. La parte velenosa dell' Hippomane mancinella spp. è la linfa. Determina stomatite, vomito, diarrea emorragica, dermatite, cheratocongiuntivite. Induzione del vomito, lavaggio della cute con acqua e sapone, correre dal veterinario.

    - MANDORLA - Principio tossico: Glicosidi cianogentici (amigdalina) per idrolisi liberano ac. cianidrico. Le parti velenose del Prunus amygdalus spp. sono i semi all'interno del nocciolo. Determina vomito, dolori addominali, letargia, cianosi, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza e coma. Induzione del vomito e correre dal veterinario.

    - MARGHERITA - Principio tossico: Lattoni sesquiterpenici in tutte le parti della pianta, eccetto il polline. La parte velenosa del Chrysanthemum spp. è la linfa. Determina dermatite da contatto, eritema, orticaria, prurito, formazione di croste e desquamazione cutanea. Allontanare subito le parti vegetali irritanti con acqua corrente e andare dal veterinario.

    - MARIJUANA - Principio tossico: Tetraidrocannabinolo. Le parti velenose della Cannabis sativa, sono le foglie e i germogli. Determina depressione del sistema nervoso e stato convulsionale. Indurre il vomito e portare dal veterinario.

    - MELA - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici (amigdalina) per idrolisi liberano ac. cianidrico. Le parti velenose del Malus spp. sono i semi all'interno del nocciolo. Determina vomito, dolori addominali, letargia, cianosi, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza, coma. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - MELA DELL'AMORE - Principio tossico: Glucalcaloidi della solanina. Le parti velenose del Solannum spp. sono i frutti immaturi. Determina vomito e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - MELA DEL PERU' - Principio tossico: Atropina, iosciamina (scopolamina) (alcaloidi). Le parti velenose del Datura metaloides sono le foglie e i semi. Determina midriasi (dilatazione della pupilla), disturbi della vista, aritmie cardiache, convulsioni. Recarsi dal veterinario.

    - MELA DI SODOMIA - Principio tossico: Solanina, glicoalcaloidi. La parte velenosa del solanum spp. è il frutto immaturo. Determina vomito e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - MESCAL - Principio tossico: Mescalina. Le parti velenose del Lophophor williamsii sono i boccioli. Determina gastroenterite, midriasi, vista offuscata, vertigini, allucinazioni, depressione circolatoria. Portare il cane dal veterinario.

    - MUGHETTO - Principio tossico: Glucosidi cardioattivi. Le parti velenose del Convallaria majalis sono l'intera pianta, compresi i fumi derivanti dalla sua combustione e l'acqua in cui sono stati immersi i fiori. Determina vomito, dolori addominali, diarrea, aritmie cardiache. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - NARCISIO SELVATICO - Principio tossico: Sconosciuto. Le parti velenose del Narcissus pseudonarcissus sono i bulbi. Determina gastroenterite. Portare il cane dal veterinario.

    - NOCE INGLESE - Principio tossico: Sconosciuto. La parte velenosa del Juglans regia è il mallo. Determina gastroenterite e convulsioni. Portare il cane dal veterinario.

    - NOCE NERA - Principio tossico: Sconosciuto. La parte velenosa del Juglan nigra è il mallo. Determina gastroenterite e convulsioni. Portare il cane dal veterinario.

    - OCCHIO DI CAPRA - Principio tossico: Miscela di saponine conosciuta come esculina. Le parti velenose del Aesculus spp. sono le nocciole e i ramoscelli. Determina vomito profuso e diarrea. Portare il cane dal veterinario.

    - OCCHIO DI GRANCHIO - Principio tossico: Abrina. Le parti velenose del Abrus precatorius sono i semi masticati o rotti. Determina vomito, diarrea, potenzialmente mortale. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - OLEANDRO - Principio tossico: Glucosidi cardioattivi simili alla digitale. Le parti velenose del Nerium oleander sono l'intera pianta, compresi il fumo che si determina dalla sua combustione e l'acqua in cui sono stati immersi. Determina vomito, dolori addominali, diarrea, aritmie cardiache. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - ORECCHIE D'ELEFANTE - Principio tossico: Rafidi di ossalato di calcio. Le parti velenose di Alocasia spp. Caladium spp. e Colocasia spp. sono rispettivamente, foglie e piccioli, l'intera pianta e le foglie. Determinano stomatite e dermatite da irritazione. Fare un lavaggio della cute degli occhi o del cavo orale e in caso andare dal veterinario.

    - ORGOGLIO DELLE BARBADOS - Principio tossico: Tannini. Le parti velenose del Caesalpinia spp. sono i semi. Determinano vomito, diarrea, con remissione di solito entro le 24 ore. Portare in ogni caso per la terapia di sostegno dal veterinario.

    - ORTICA - Principio tossico: Istamina, acetilcolina, serotonina, ac. formico. Le parti velenose di Urtica diocia e Laportea canadensis sono i filamenti urticanti sulle foglie e sui piccioli. Determinano scialorrea, sfregamento della bocca sulle zampe, debolezza muscolare, tremori, vomito, dispnea, e bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca). Allontanare le parti vegetali dal mantello e correre dal veterinario.

    - ORTICA CAVALLINA DELLA CAROLINA - Principio tossico: Glicoalcaloidi della solanina. Le parti velenose del Solanum spp. sono i frutti immaturi. Determina vomito e diarrea. Indurre il vomito e andare dal veterinario.

    - PARTENDO - Principio tossico: Lattoni sesquiterpenici in tutte le parti della pianta, ecc. polline. La parte velenosa del Chrysanthemun spp. è la linfa. Determina dermatite da contatto, eritema, prurito, formazione di croste e desquamazione della cute. Cercare di allontanare velocemente le parti vegetali irritanti con acqua corrente e correre dal veterinario.

    - PATATA - Principio tossico: Glicoalcaloidi della solanina. Le parti velenose del Solanum spp. sono i tuberi immaturi. Determinano vomito e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - PEPE DELLA CAROLINA - Principio tossico: Calycantina ed altri alcaloidi correlati Le parti velenose del Calycanthus spp. sono i semi. Determina vomito, atassia (quando l'animale ha un andamento malfermo ed irregolare ed è causato da incoordinazione muscolare) depressione del sensorio (l'animale si presente abbattuto con la testa rivolta vero il basso), convulsioni e disfunzioni cardiache. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - PESCA - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici (amigdalina) che liberano ac. cianidrico. Le parti velenose del Prunus spp. sono i semi all'interno del nocciolo. Determina vomito, dolori addominali, letargia, cianosi (colorazione bluastra delle mucose) convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza, coma. Correre dal veterinario mentre lo si sta chiamando per avvertirlo.

    - PELOTE - Principio tossico: Mescalina. Le parti velenose del Lophophor williamsi sono i boccioli . Determina gastroenterite, midriasi ( dilatazione della pupilla), vista offuscata, vertigini, allucinazioni, depressine circolatoria. Correre dal veterinario.

    - PIE' CORVINO - Principio tossico: Protoanemonina. La parte velenosa del Ranunculus spp. è la linfa. Determina stomatite, dermatite, vomito, dolori addominali, diarrea, insufficienza renale, incoordinazione dei movimenti, convulsioni. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - POINCIANA NANA - Principio tossico: Tannini. Le parti velenose del Caesalpinia app. sono i semi. Determina vomito, diarrea e remissione di solito entro le 24 ore. Andare dal veterinario.

    - POINSETTIA - Principio tossico: Complesso terpenico. Le parti velenose della Euphorbia pulcherrima sono le foglie e gli steli. Determina lieve vomito e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - PATHOS - Principio tossico: Rafidi di ossalato di calcio e una proteina non identificata. La parte velenosa della Epipremnum aureum è l'intera pianta. Determina stomatite e dermatite da irritazione. Lavare la cute, gli occhi o la bocca e andare dal veterinario.

    - PRIMULA - Principio tossico: Sconosciuto. Le parti velenose della Primula spp. sono le foglie e i gambi. Determina stomatite, vomito, diarrea, dermatite da contatto. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - PRUGNOLO - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici ( amigdalina) lib. ac. cianidrico per idrolisi. Le parti velenose del Prunus spp. sono i semi all'interno del nocciolo. Determina vomito, dolori addominali, letargia, cianosi, convulsioni, flaccidità muscolare, incontinenza e coma. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - QUERCIA VELENOSA - Principio tossico: Varie catecolamine insature, a lunga catena, sostituite. La parte velenosa del Toxicodendron quercifolium e T. diversilobum, sin.Rhus quercifolia e R. diversilobum è l'intera pianta. Determina dermatite allergica da contatto. Rimuovere immediatamente il composto irritante con acqua corrente e correre dal veterinario.

    - RANUNCOLO - Principio tossico: Protoanemonina. La parte velenosa del Ranunculus spp. è la linfa. Determina stomatite, dermatite, vomito, dolori addominali, diarrea, insufficienza renale, incoordinazione dei movimenti, convulsioni. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - RICINO - Principio tossico: Ricina. Le parti velenose del Ricinus communis sono i semi. Determina gastroenterite a lenta insorgenza (18-24 ore dopo l'ingestione), depressione del sensorio, febbre, dolori addominali, diarrea emorragica, aritmie cardiache, convulsioni. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - SAMBUCO - Principio tossico: Glucosidi cianogenetici e purgante non identificato. La parte velenosa del Sambucus spp. è l'intera pianta. Determina vomito, dolori addominali e diarrea. Induzione del vomito e correre dal veterinario.

    - SIGNORA NUDA - Principio tossico: Sconosciuto. Le parti velenose della Brunsvigia rosea sono i bulbi. Determina gastroenterite. Portare il cane dal veterinario.

    - SOLANO AMERICANO - Principio tossico: Fitolaccatossina e altri glucosidi triterpenoidi correlati. Le parti velenose della Phytolacca americana sono le foglie e le radici. Determina vomito, dolori addominali e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - SOMMACCO - Principio tossico: Varie catecolamine insature, a lunga catena, sostituite. La Parte velenosa del Toxicodendron vernix, sin. Rhus vernix è l'intera pianta. Determina dermatite allergica da contatto. Rimuovere il composto irritante con acqua corrente e correre dal veterinario.

    - STRAMONIO - Principio tossico: Atropina, iosciamina e ioscina (scopolamina) (alcaloidi). Le parti velenose della Datura stramonium e Datura metaloides sono le foglie e i semi. Determina midriasi, disturbi della vista, aritmie cardiache, delirio e convulsioni. Correre dal veterinario.

    - TABACCO - Principio tossico: Nicotina. La parte velenosa della Nicotiana tobaccum è l'intera foglia. Determina gastroenterite, agitazione, tremori muscolari, andatura degli arti rigidi, atassia, debolezza, prostrazione, dispnea, paralisi, morte rapida. Correre urgentemente dal veterinario!

    - TABACCO INDIANO - Principio tossico: Lobelina e altri alcaloidi correlati. La parte velenosa della Lobelia spp. è l'intera pianta. Determina vomito, eccitazione, debolezza, atassia, tremori e crisi convulsive. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - TASSO - Principio tossico: alcaloidi della tassina. Le parti velenose del Taxus spp. sono gran parte della pianta, compresi i semi, ma non l'arile rosso. Determina incoordinazione dei movimenti, iniziale secchezza delle fauci, midriasi, dolori addominali, vomito, cianosi, scialorrea, debolezza, coma, aritmie cardiache, insufficienza cardiaca o respiratoria. Indurre il vomito e correre dal veterinario veloci.

    - TULIPANO - Principio tossico: Sconosciuto. Le parti velenose del Tulipa spp. sono i bulbi. Determina gastroenterite. Correre dal veterinario.

    - UCCELLO DEL PARADISO - Principio tossico: Tannini. Le parti velenose del Caesalpinia spp. sono i semi. Determina vomito, diarrea, remissione di solito entro le 24 ore. Passare in ogni caso dal veterinario.

    - VISCHIO - Principio tossico: Foratossina. La Parte velenosa del Phoradendron spp. è l'intera pianta. Determina dolori addominali e diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - VISCHIO EUROPEO - Principio tossico: Viscumina. Le parti velenose del Vischium album sono le foglie e i piccioli. Determina vomito, dolori addominali, diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.

    - VERONICA (varietà di primula) - Principio tossico: Sconosciuto. Le parti velenose della Primula spp. sono le foglie e i piccioli. Determina stomatite, vomito, diarrea, dermatite da contatto. Indurre il vomito, lavare la cute con sapone e acqua. Correre dal veterinario.

    - VITE TROMBETTA - Principio tossico: atropina, iosciamina e ioscina (scopolamina)(alcaloidi). Le parti velenose del datura arborea sono il fogliame e i semi. Determina midriasi, disturbi della vista, aritmie cardiache, delirio e convulsioni. Correre dal veterinario.

    - WISTERIA/ WISTARIA - Principio tossico: Glicoside sconosciuto, wistarina e lectina. La parte velenosa della Wisteria spp. è l'intera pianta. Determina vomito, dolori addominali, diarrea. Indurre il vomito e correre dal veterinario.